Divisionismo. La rivoluzione della luce: Rewind – La mostra online

Le nuove disposizioni per il contrasto al Covid-19 hanno impedito l’apertura della mostra “Divisionismo. La rivoluzione della luce: Rewind”, prevista nelle splendide sale del Castello Visconteo Sforzesco di Novara dal 24 ottobre al 24 gennaio 2021.

Ma grazie alla tecnologia Enjoymuseum potrai fruirne gratuitamente dal divano di casa, visitando in digitale la più importante esposizione sul Divisionismo realizzata negli ultimi anni, dedicata ad un movimento giustamente considerato prima avanguardia in Italia.

“Progetto Rialto”, i webinar delle Gallerie dell’Accademia di Venezia

Un ciclo di conferenze online dal titolo “Progetto Rialto. Le lezioni della storia”, a cura delle Gallerie dell’Accademia di Venezia, per scoprire aneddoti culturali, traffici e scambi nello storico mercato di Rialto.
I webinar si terranno su Zoom: è ancora possibile registrarsi scrivendo a eventi@progettorialto.org.

La “Netflix della cultura italiana” di Franceschini sarà su Chili?

L’anticipazione è di quelle che fanno “boom”. Durante il primo lockdown, il Ministro della Cultura Dario Franceschini aveva lanciato l’idea di una vera e propria “Netflix della cultura italiana”, una piattaforma digitale al cui interno sarebbero potuti confluire centinaia di contenuti autoprodotti da musei e teatri italiani, per sistematizzare ed evitare di disperdere gli sforzi digitali attuati dalle istituzioni culturali italiane durante la loro chiusura.

È però notizia freschissima la proposta di collaborazione tra Cassa Depositi e Prestiti e l’italiana Chili, con il MiBACT a fare da regista con un versamento di 10 milioni di euro provenienti dal Recovery Fund. L’offerta è in valutazione, ma pare che il cammino sia già stato intrapreso.

I nuovi laboratori digitali dei Musei Civici di Cuneo

“Scuola e museo si incontrano in uno spazio virtuale, superando così le distanze geografiche e il distanziamento sociale, per incoraggiare lo scambio tra docenti, alunni e operatori culturali con un approccio informale e dialogico, che permette a tutti gli interessati di continuare a proporre e ad interagire in un dialogo educativo produttivo ed emozionante”.
Così l’Assessore alla Cultura di Cuneo, Cristina Clerico, ha presentato i laboratori digitali dei Musei Civici di Cuneo.

Google elimina Expeditions, lo strumento per visitare luoghi distanti in realtà virtuale

In preda ad una “pulizia d’autunno”, Google ha deciso di rimuovere uno dei suoi più innovativi servizi, Expeditions, lo strumento per visitare in realtà virtuale luoghi attualmente non raggiungibili.
In realtà il sistema confluirà all’interno dell’app Google Arts&Culture, per consentire ancora a studenti ed insegnanti di visitare luoghi lontani e prender coscienza di culture diverse dalla nostra.

La chiamata al web dei musei di Livorno

Anche a Livorno, musei e biblioteche non si fermano e sbarcano online.
Il Museo Civico “G. Fattori” e il Museo della Città racconteranno sul web la prosecuzione dei propri lavori di riorganizzazione, catalogazione e inventariazione del patrimonio.
Inoltre, tante rubriche social sulle collezioni permanenti, sul lavoro degli operatori museali, oltre a laboratori per studenti, dalla scuola dell’infanzia alla secondaria di secondo grado.

La Biennale Architettura 2021 tra podcast e playlist Spotify

Anche la Biennale di Venezia vive nel limbo delle attese dovute alla pandemia.
Ma la 17. Mostra Internazionale di Architettura 2021 con il digitale ci ha preso gusto: podcast e playlist su Spotify accompagneranno i prossimi mesi, alla scoperta di anticipazioni e contenuti sui padiglioni nazionali.

The Missing Masterpieces, per ritrovare sulla propria TV i capolavori rubati

C’è chi ama “I mille volti del crimine” e programmi TV similari. Ma oggi c’è un motivo in più per restare incollati al proprio monitor, specie se si tratta di un “The Frame” di Samsung.
Il produttore sudcoreano, infatti, ha lanciato la modalità “Art Mode”, che consentirà di visualizzare la playlist “The Missing Masterpieces”, contenente decine di opere perdute o rubate, tra cui il dipinto “Giardino della canonica a Nuenen in primavera” di Vincent Van Gogh, dipinto nel 1884 e trafugato nei Paesi Bassi lo scorso marzo durante il lockdown.
Come resistere alla tentazione di scoprirli tutti?

I risultati delle ricerche di Intesa Sanpaolo su cultura, digitale e Covid-19

Intesa Sanpaolo ha presentato a Bookcity i risultati delle ricerche “I consumi culturali degli italiani ai tempi del Covid-19: vecchie e nuove abitudini” e “Effettofestival 2020: i festival di approfondimento culturale ai tempi del Covid-19”.
Il lockdown ha impattato inizialmente i fruitori abituali: hanno sentito la mancanza della fruizione dal vivo di attività culturali l’86% del campione e ben il 94% dei fruitori abituali e il 53% ha ricercato nuove modalità di fruizione a distanza.
In riferimento ai festival, invece, il 17% di essi ha annullato l’edizione 2020, il 7% ha proposto una doppia edizione, una immediata online e l’altra rimandata in presenza, il 17% è stato realizzato interamente online.

Questo sito Web utilizza cookie propri e di terze parti ed identificatori necessari per il funzionamento. Chiudendo o nascondendo questa informativa o continuando a navigare significa accettare l’utilizzo di cookie e altri identificatori. per saperne di più.

Contattaci