welcome!

START YOUR EXPERIENCE AND INTERACT WITH THE 3D MAP OF EVENTS, ACCESS THE TIMELINE OF HISTORICAL EVENTS OR ENJOY THE VIDEO introduction

MAPPA INTERATTIVA 3D

INTERAGISCI CON LA MAPPA 3D
INTERAGISCI CON LA MAPPA 3D
ENTER

MAPPA INTERATTIVA 2D

INTERAGISCI CON LA MAPPA 2D
INTERAGISCI CON LA MAPPA 2D
ENTER

TIMELINE

ACCEDI A TUTTI GLI APPROFONDIMENTI STORICI CONTENUTI NELLA MAPPA INTERATTIVA
ACCEDI A TUTTI GLI APPROFONDIMENTI STORICI CONTENUTI NELLA MAPPA INTERATTIVA
ENTRA

VIDEO INTEGRALE

GUARDA IL VIDEO DI INTRODUZIONE AGLI EVENTI DURATA 7 MINUTI
GUARDA IL VIDEO DI INTRODUZIONE AGLI EVENTI DURATA 7 MINUTI
GUARDA IL VIDEO

VIDEO BREVE

GUARDA IL VIDEO DI INTRODUZIONE AGLI EVENTI DURATA 3 MINUTI
GUARDA IL VIDEO DI INTRODUZIONE AGLI EVENTI DURATA 3 MINUTI
GUARDA IL VIDEO

INTERACTIVE MAP

MM

FULL VIDEO

HH

TIMELINE

HH

SHORT VIDEO

HH
SELECT LANGUAGE
SELECT LANGUAGE
BACK
CREDITS
CREDITS
VIEW

16 OTTOBRE 1943

Geografia di una Deportazione

Created with Fabric.js 1.7.22

Villa Wolkonsky, via Ludovico di Savoia 11

Ugo Foà e Dante Almansi sono convocati da Herbert Kappler a Villa Wolkonsky per la richiesta dei cinquanta chili d'oro
APPROFONDISCI
Created with Fabric.js 1.7.22

Villa Wolkonsky, via Ludovico di Savoia 11

Ugo Foà e Dante Almansi sono convocati da Herbert Kappler a Villa Wolkonsky per la richiesta dei cinquanta chili d'oro
APPROFONDISCI
Created with Fabric.js 1.7.22

Villa Wolkonsky, via Ludovico di Savoia 11

Ugo Foà e Dante Almansi sono convocati da Herbert Kappler a Villa Wolkonsky per la richiesta dei cinquanta chili d'oro
APPROFONDISCI

26 Settembre 1943

26-28 Settembre 1943

Created with Fabric.js 1.7.22

Comunità Ebraica

Raccolta dell'oro
APPROFONDISCI
Created with Fabric.js 1.7.22

Comunità Ebraica

Raccolta dell'oro
APPROFONDISCI
Created with Fabric.js 1.7.22

Via Tasso 155

Consegna dell'oro
APPROFONDISCI
Created with Fabric.js 1.7.22

Via Tasso 155

Consegna dell'oro
APPROFONDISCI

28 Settembre 1943

29 Settembre 1943

Created with Fabric.js 1.7.22

Comunità Ebraica

Saccheggio dell'Archivio
APPROFONDISCI
Created with Fabric.js 1.7.22

Comunità Ebraica

Saccheggio dell'Archivio
APPROFONDISCI
Created with Fabric.js 1.7.22

Hotel Bernini, piazza Bernini 23

Theodor Dannecker e i suoi ufficiali prendono alloggio all'Hotel Bernini
APPROFONDISCI
Created with Fabric.js 1.7.22

Hotel Bernini, piazza Bernini 23

Theodor Dannecker e i suoi ufficiali prendono alloggio all'Hotel Bernini
APPROFONDISCI

4 Ottobre 1943

5-7 Ottobre 1943

Created with Fabric.js 1.7.22

Via Tasso 155

Telegrammi di Kappler all'Ufficio Centrale per la Sicurezza del Reich a Berlino
APPROFONDISCI
Created with Fabric.js 1.7.22

Via Tasso 155

Telegrammi di Kappler all'Ufficio Centrale per la Sicurezza del Reich a Berlino
APPROFONDISCI
Created with Fabric.js 1.7.22

Comunità Ebraica

Saccheggio della biblioteca
APPROFONDISCI
Created with Fabric.js 1.7.22

Comunità Ebraica

Saccheggio della biblioteca
APPROFONDISCI

14 Ottobre 1943

16 Ottobre 1943

Created with Fabric.js 1.7.22

Tutta Roma

La razzia non risparmia nessuno, neanche le persone malate e incapaci di muoversi. E non risparmia nessuna zona della città, che viene rastrellata metodicamente e integralmente. Meno della metà degli arrestati provengono dal quartiere ebraico, l’altra parte dal resto della città.
APPROFONDISCI
Created with Fabric.js 1.7.22

Tutta Roma

DA DEFINIRE
APPROFONDISCI
Created with Fabric.js 1.7.22

Collegio militare (Palazzo Salviati), via della Lungara 82-83 e Piazza della Rovere

Le persone arrestate durante la razzia del 16 ottobre vengono rinchiuse nel Collegio militare fino al 18 ottobre, quando sono trasferite presso la stazione Tiburtina.
APPROFONDISCI
Created with Fabric.js 1.7.22

Collegio militare (Palazzo Salviati), via della Lungara 82-83 e Piazza della Rovere

Le persone arrestate durante la razzia del 16 ottobre vengono rinchiuse nel Collegio militare fino al 18 ottobre, quando sono trasferite presso la stazione Tiburtina.
APPROFONDISCI

16-18 ottobre 1943

18-23 ottobre 1943

Created with Fabric.js 1.7.22

Stazione Tiburtina - Auschwitz-Birkenau

La mattina del 18 ottobre, 1022 ebrei sono trasportati, a bordo di camion, dal Collegio militare alla stazione Tiburtina. Da qui compiranno un viaggio di cinque giorni che avrà come destinazione il campo di Auschwitz-Birkenau.
APPROFONDISCI
Created with Fabric.js 1.7.22

Stazione Tiburtina - Auschwitz-Birkenau

La mattina del 18 ottobre, 1022 ebrei sono trasportati, a bordo di camion, dal Collegio militare alla stazione Tiburtina. Da qui compiranno un viaggio di cinque giorni che avrà come destinazione il campo di Auschwtiz-Birkenau.
APPROFONDISCI
Created with Fabric.js 1.7.22

Vittime e Sopravvissuti

Biografie dei 16 sopravvissuti al campo di Auschwitz-Birkenau
APPROFONDISCI

16 OTTOBRE 1943

Geografia di una Deportazione

Created with Fabric.js 1.7.22

Villa Wolkonsky (German embassy until the occupation), 11 Via Ludovico di Savoia.

Herbert Kappler called Ugo Foà and Dante Almansi to Villa Wolkonsky to demand a ransom of 50 kgs of gold.
MORE INFORMATIONS
Created with Fabric.js 1.7.22

Villa Wolkonsky, via Ludovico di Savoia 11

Ugo Foà e Dante Almansi sono convocati da Herbert Kappler a Villa Wolkonsky per la richiesta dei cinquanta chili d'oro
APPROFONDISCI
Created with Fabric.js 1.7.22

Villa Wolkonsky, via Ludovico di Savoia 11

Ugo Foà e Dante Almansi sono convocati da Herbert Kappler a Villa Wolkonsky per la richiesta dei cinquanta chili d'oro
APPROFONDISCI

September 26, 1943

September 26-28, 1943

Created with Fabric.js 1.7.22

Jewish Community

Gathering the gold
MORE INFORMATIONS
Created with Fabric.js 1.7.22

Comunità Ebraica

Raccolta dell'oro
APPROFONDISCI
Created with Fabric.js 1.7.22

155 Via Tasso

Handing over the gold
MORE INFORMATIONS
Created with Fabric.js 1.7.22

Via Tasso 155

Consegna dell'oro
APPROFONDISCI

September 28, 1943

September 29, 1943

Created with Fabric.js 1.7.22

Jewish Community

Looting of the Archives
MORE INFORMATIONS
Created with Fabric.js 1.7.22

Comunità Ebraica

Saccheggio dell'Archivio
APPROFONDISCI
Created with Fabric.js 1.7.22

Hotel Bernini, 23 Piazza Bernini

Theodor Dannecker and his officials stayed at the Hotel Bernini
MORE INFORMATIONS
Created with Fabric.js 1.7.22

Hotel Bernini, piazza Bernini 23

Theodor Dannecker e i suoi ufficiali prendono alloggio all'Hotel Bernini
APPROFONDISCI

October 4, 1943

October 5-7, 1943

Created with Fabric.js 1.7.22

155 Via Tasso

Kappler’s telegrams to the Reich Security Main Office in Berlin
MORE INFORMATIONS
Created with Fabric.js 1.7.22

Via Tasso 155

Telegrammi di Kappler all'Ufficio Centrale per la Sicurezza del Reich a Berlino
APPROFONDISCI
Created with Fabric.js 1.7.22

Jewish Community

Looting of the library
MORE INFORMATIONS
Created with Fabric.js 1.7.22

Comunità Ebraica

Saccheggio della biblioteca
APPROFONDISCI

October 14, 1943

October 16, 1943

Created with Fabric.js 1.7.22

Whole Rome

No one was spared from the raid, neither the sick nor the bed bound. And it didn’t spare any areas of the city either; they were methodically and systematically raided. Less than half of those arrested came from the Jewish district, the others came from other areas of the city.
MORE INFORMATIONS
Created with Fabric.js 1.7.22

Tutta Roma

DA DEFINIRE
APPROFONDISCI
Created with Fabric.js 1.7.22

Military College (Palazzo Salviati), 82-83 Via della Lungara and Piazza della Rovere.

The people arrested during the round up on October 16 were held in the Military College until October 18, when they were transferred to Tiburtina station.
MORE INFORMATIONS
Created with Fabric.js 1.7.22

Collegio militare (Palazzo Salviati), via della Lungara 82-83 e Piazza della Rovere

Le persone arrestate durante la razzia del 16 ottobre vengono rinchiuse nel Collegio militare fino al 18 ottobre, quando sono trasferite presso la stazione Tiburtina.
APPROFONDISCI

October 16-18, 1943

October 18-23, 1943

Created with Fabric.js 1.7.22

Tiburtina station - Auschwitz-Birkenau

On October 18 in the morning, 1,022 Jews were transported on trucks from the Military College to Tiburtina station. From here they faced a five-day journey, ending up at Auschwtiz-Birkenau camp.
MORE INFORMATIONS
Created with Fabric.js 1.7.22

Stazione Tiburtina - Auschwitz-Birkenau

La mattina del 18 ottobre, 1022 ebrei sono trasportati, a bordo di camion, dal Collegio militare alla stazione Tiburtina. Da qui compiranno un viaggio di cinque giorni che avrà come destinazione il campo di Auschwtiz-Birkenau.
APPROFONDISCI
Created with Fabric.js 1.7.22

Victims and Survivors

Biographies of the 16 survivors of the Auschwitz-Birkenau camp
MORE INFORMATIONS

16 OTTOBRE 1943

Geografia di una Deportazione

Project created by the Fondazione Museo della Shoah

With the contribution of Roma Capitale

Curators

Marco Caviglia

Amedeo Osti Guerrazzi

Isabella Insolvibile

staff

David Di Consiglio

Roberta Di Nepi

Micaela Felicioni

Archives

Italy’s Central State Archives
Italian State Railways photographic archive
Historic Archive of the Rome Jewish Community
Istituto Luce Historic Archive
Bundesarchiv, Koblenz
Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea
Hotel Bernini Bristol
Jewish Museum of Rome
National Archives and Records Administration
Palazzo Salviati
Military Court of Rome

Private archives

Alberto Di Consiglio private archive
Fortunata Di Segni private archive
Giovanni Marino private archive
Lello Dell’Ariccia private archive
Manoela Pavoncello private archive
Marcello and Sandra Alatri private archive
Renato Di Veroli private archive
Sandro Gai private collection

Multimedia project and development

EnjoyMuseum s.r.l.

ART di Andrea Rotondo

Un particolare ringraziamento a Ilenia Ndoci

Set design

BOTW s.r.l.

Narrators

Micol Pavoncello
Fabio Vitta

Special thanks go to the President of the Fondazione Museo della Shoah, Mario Venezia, for having strongly believed in this project.

26 Settembre 1943

Villa Wolkonsky (Ambasciata tedesca fino all'occupazione tedesca), via Ludovico di Savoia 11

Ugo Foà e Dante Almansi sono convocati da Herbert Kappler a Villa Wolkonsky per la richiesta dei cinquanta chili d'oro

Ugo Foà, Presidente della Comunità Israelitica di Roma tra il 1941 e il 1944, e Dante Almansi, Presidente dell’Unione delle Comunità Israelitiche Italiane dal 1939 al 1944, vengono convocati da Herbert Kappler, Capo della Polizia di Sicurezza tedesca (Sipo) a Roma, a Villa Wolkonsky, sede dell’ambasciata tedesca fino all’occupazione. Kappler chiede la consegna di 50 chili d’oro alla Comunità, pena la deportazione di 200 dei suoi membri.

APPROFONDIMENTI

Created with Fabric.js 1.7.22

Ugo Foà

Created with Fabric.js 1.7.22

Dante Almansi

Created with Fabric.js 1.7.22

Herbert Kappler

Created with Fabric.js 1.7.22

villa Wolkonsky

Created with Fabric.js 1.7.22

Verbale dell'interrogatorio

Created with Fabric.js 1.7.22

Almansi in Rigano, p.27

Settimia Spizzichino

Fondazione Museo della Shoah, Roma Fondo David Calò

Settimia Spizzichino

Nasce il 15 aprile del 1921 ed è la quarta di sei figli. In un primo tempo la famiglia vive a Tivoli dove il padre, Marco Mosè Spizzichino, è commerciante. Dopo la promulgazione delle leggi antiebraiche, persa la licenza del negozio, la famiglia decide di trasferirsi a Roma, presso le figlie Ada e Gentile ormai sposate.
Il 16 ottobre i nazisti irrompono nell’appartamento di via della Reginella 2, dove gli Spizzichino risiedono. Con la prontezza che la contraddistingue, Settimia riesce a salvare la sorella Gentile e i suoi tre figli dichiarandoli non ebrei. Lei viene però deportata con la madre Grazia Di Segni, le sorelle Giuditta e Ada, la nipotina Rosanna di solo 18 mesi.
All’arrivo a Birkenau solo Settimia e Giuditta superano la selezione, mentre le altre vengono mandate alle camere a gas. Giuditta, purtroppo, non sopravvive al lavoro schiavo.
Settimia, immatricolata con il numero 66210, viene successivamente trasferita ad Auschwitz I per essere sottoposta a una terribile sperimentazione medica a cui miracolosamente sopravvive. Nel gennaio del 1945 deve affrontare anche la “marcia della morte” verso il campo di Bergen-Belsen, dove rimane fino all’arrivo degli inglesi. L’11 settembre rientra finalmente a Roma.
Settimia è una delle prime persone sopravvissute ad Auschwitz a testimoniare il dramma della Shoah, impegno che avrebbe onorato per tutta la vita.
Nel 1996 esce il suo libro: Gli anni rubati. Muore il 3 luglio 2000 a Roma.

Nasce il 15 aprile del 1921 ed è la quarta di sei figli. In un primo tempo la famiglia vive a Tivoli dove il padre, Marco Mosè Spizzichino, è commerciante. Dopo la promulgazione delle leggi antiebraiche, persa la licenza del negozio, la famiglia decide di trasferirsi a Roma, presso le figlie Ada e Gentile ormai sposate.
Il 16 ottobre i nazisti irrompono nell’appartamento di via della Reginella 2, dove gli Spizzichino risiedono. Con la prontezza che la contraddistingue, Settimia riesce a salvare la sorella Gentile e i suoi tre figli dichiarandoli non ebrei. Lei viene però deportata con la madre Grazia Di Segni, le sorelle Giuditta e Ada, la nipotina Rosanna di solo 18 mesi.
All’arrivo a Birkenau solo Settimia e Giuditta superano la selezione, mentre le altre vengono mandate alle camere a gas. Giuditta, purtroppo, non sopravvive al lavoro schiavo.
Settimia, immatricolata con il numero 66210, viene successivamente trasferita ad Auschwitz I per essere sottoposta a una terribile sperimentazione medica a cui miracolosamente sopravvive. Nel gennaio del 1945 deve affrontare anche la “marcia della morte” verso il campo di Bergen-Belsen, dove rimane fino all’arrivo degli inglesi. L’11 settembre rientra finalmente a Roma.
Settimia è una delle prime persone sopravvissute ad Auschwitz a testimoniare il dramma della Shoah, impegno che avrebbe onorato per tutta la vita.
Nel 1996 esce il suo libro: Gli anni rubati. Muore il 3 luglio 2000 a Roma.

Fondazione Museo della Shoah, Roma Fondo David Calò

Contattaci

26-28 Settembre 1943

Comunità Ebraica

Raccolta dell'oro

La Comunità ebraica raccoglie i 50 chili d’oro da consegnare ai nazisti.

APPROFONDIMENTI

Created with Fabric.js 1.7.22

Sinagoga

Created with Fabric.js 1.7.22

Verbale dell'interrogatorio

Created with Fabric.js 1.7.22

Verbale dell'interrogatorio

Created with Fabric.js 1.7.22

Almansi in Rigano, p.27

Created with Fabric.js 1.7.22

Video Testimonianza

Created with Fabric.js 1.7.22

Video Testimonianza

28 Settembre 1943

Via Tasso 155

Consegna dell'oro

I 50 chili d’oro sono consegnati a Via Tasso.

APPROFONDIMENTI

Created with Fabric.js 1.7.22

Ugo Foà

Created with Fabric.js 1.7.22

Dante Almansi

29 Settembre 1943

Comunità Ebraica

Saccheggio dell'Archivio

I nazisti saccheggiano l’archivio della Comunità.

APPROFONDIMENTI

Created with Fabric.js 1.7.22

Verbale dell'interrogatorio

4 Ottobre 1943

Hotel Bernini, piazza Bernini 23

Theodor Dannecker e i suoi ufficiali prendono alloggio all'Hotel Bernini

Il comandante del reparto speciale Theodor Dannecker arriva a Roma.

APPROFONDIMENTI

Created with Fabric.js 1.7.22

Theodor Dannecker

Created with Fabric.js 1.7.22

Hotel Bernini

Created with Fabric.js 1.7.22

Hotel Bernini

Created with Fabric.js 1.7.22

Verbale dell'interrogatorio

5-7 Ottobre 1943

Via Tasso 155

Telegrammi di Kappler all'Ufficio Centrale per la Sicurezza del Reich a Berlino

senza descrizione.

APPROFONDIMENTI

Created with Fabric.js 1.7.22

Verbale dell'interrogatorio

Created with Fabric.js 1.7.22

Verbale dell'interrogatorio

14 Ottobre 1943

Comunità Ebraica

Saccheggio delle biblioteche

I nazisti saccheggiano le biblioteche della Comunità e del Collegio Rabbinico.

APPROFONDIMENTI

Created with Fabric.js 1.7.22

Verbale dell'interrogatorio

16 Ottobre 1943

La Razzia

Nonostante la consegna dell’oro, all’alba di sabato 16 ottobre 1943, gli uomini di Dannecker raggiungono le strade di Roma in cui risiedono gli appartenenti alla Comunità. In particolare, l’antico ghetto è circondato e ogni sua via di fuga è bloccata. I soldati entrano nei palazzi e consegnano ai diversi nuclei familiari un foglietto in cui si intima di abbandonare le proprie case entro 20 minuti, portando con sé un bagaglio essenziale e un po’ di viveri. La razzia non risparmia nessuno, neanche le persone malate e incapaci di muoversi. E non risparmia nessuna zona della città, che viene rastrellata metodicamente e integralmente. Meno della metà degli arrestati provengono dal quartiere ebraico, l’altra parte dal resto della città. Molte persone riescono a mettersi in salvo, per la disattenzione dei militari, gli errori negli elenchi, gli avvertimenti e le fughe fortunose, l’aiuto da parte di amici e sconosciuti. La retata si conclude nella tarda mattinata e per i tedeschi, che avevano calcolato di riuscire a catturare 8.000 ebrei, è un insuccesso. Per le circa 1.250 persone che sono state prese, e che vengono portate al Collegio militare, è invece l’inizio della tragedia.

APPROFONDIMENTI

Created with Fabric.js 1.7.22

Verbale dell'interrogatorio

Created with Fabric.js 1.7.22

Verbale dell'interrogatorio

Created with Fabric.js 1.7.22

Almansi in Rigano, p.27

Created with Fabric.js 1.7.22

Video Testimonianza

Created with Fabric.js 1.7.22

Video Testimonianza

Created with Fabric.js 1.7.22

Video Testimonianza

Created with Fabric.js 1.7.22

Video Testimonianza

16-18 ottobre 1943

Collegio militare (Palazzo Salviati), via della Lungara 82-83 e Piazza della Rovere

Le persone arrestate durante la razzia del 16 ottobre vengono rinchiuse nel Collegio militare fino al 18 ottobre, quando sono trasferite presso la stazione Tiburtina.

Durante la detenzione nel Collegio militare avviene una prima selezione. Vengono rilasciati i non ebrei, gli stranieri protetti, i “misti” e i coniugi di matrimonio misto, circa 230 persone. Alcuni, invece, riescono anche a scappare.

APPROFONDIMENTI

Created with Fabric.js 1.7.22

Adolfo Di Veroli

Created with Fabric.js 1.7.22

Marcella Perugia

Created with Fabric.js 1.7.22

Cortile del Collegio militare

Created with Fabric.js 1.7.22

Allievi del Collegio militare

Created with Fabric.js 1.7.22

Palazzo Salviati

Created with Fabric.js 1.7.22

Verbale dell'interrogatorio

Created with Fabric.js 1.7.22

Verbale dell'interrogatorio

Created with Fabric.js 1.7.22

Verbale dell'interrogatorio

Created with Fabric.js 1.7.22

Verbale dell'interrogatorio

Created with Fabric.js 1.7.22

Almansi in Rigano, p.27

Created with Fabric.js 1.7.22

Video Testimonianza

Created with Fabric.js 1.7.22

Video Testimonianza

18-23 ottobre 1943

Stazione Tiburtina - Auschwitz-Birkenau

La mattina del 18 ottobre, 1022 ebrei sono trasportati, a bordo di camion, dal Collegio militare alla stazione Tiburtina. Da qui compiranno un viaggio di cinque giorni che avrà come destinazione il campo di Auschwitz-Birkenau.

APPROFONDIMENTI

Created with Fabric.js 1.7.22

Stazione Tiburtina

Created with Fabric.js 1.7.22

Amedeo Tagliacozzo

Created with Fabric.js 1.7.22

Verbale dell'interrogatorio

Created with Fabric.js 1.7.22

Verbale dell'interrogatorio

Created with Fabric.js 1.7.22

Verbale dell'interrogatorio

Created with Fabric.js 1.7.22

Verbale dell'interrogatorio

Created with Fabric.js 1.7.22

Verbale dell'interrogatorio

Created with Fabric.js 1.7.22

Almansi in Rigano, p.27

Created with Fabric.js 1.7.22

Video Testimonianza

Created with Fabric.js 1.7.22

Video Testimonianza

Created with Fabric.js 1.7.22

Video Testimonianza

Biografie dei 16 sopravvissuti al campo di Auschwitz-Birkenau

Created with Fabric.js 1.7.22

Settimia Spizzichino

Created with Fabric.js 1.7.22

Luciano Camerino

Created with Fabric.js 1.7.22

Cesare Efrati

Created with Fabric.js 1.7.22

Leone Sabatello

Created with Fabric.js 1.7.22

Michele Amati

Created with Fabric.js 1.7.22

Cesare Di Segni

Created with Fabric.js 1.7.22

Sabatino Finzi

Created with Fabric.js 1.7.22

Angelo Sermoneta

Created with Fabric.js 1.7.22

Lazzaro Anticoli

Created with Fabric.js 1.7.22

Lello Di Segni

Created with Fabric.js 1.7.22

Ferdinando Nemes

Created with Fabric.js 1.7.22

Isacco Sermoneta

Created with Fabric.js 1.7.22

Enzo Camerino

Created with Fabric.js 1.7.22

Angelo Efrati

Created with Fabric.js 1.7.22

Mario Piperno

Created with Fabric.js 1.7.22

Arminio Wachsberger

Created with Fabric.js 1.7.22

Le Vittime

Created with Fabric.js 1.7.22

Le Vittime

September 26, 1943

Villa Wolkonsky (German embassy until the occupation), 11 Via Ludovico di Savoia.

Herbert Kappler called Ugo Foà and Dante Almansi to Villa Wolkonsky to demand a ransom of 50 kgs of gold.

“Ugo Foà, President of Rome’s Jewish Community from 1941 to 1944, and Dante Almansi, President of the Italian Union of Jewish Communities from 1939 to 1944, were summoned to Villa Wolkonsky (base of the German embassy until the occupation) by Herbert Kappler, Head of the German Security Police (SIPO) in Rome.
Kappler ordered the community to hand over 50 kg of gold, otherwise 200 of its members would be deported.”

MORE INFORMATIONS

Created with Fabric.js 1.7.22

Ugo Foà

Created with Fabric.js 1.7.22

Dante Almansi

Created with Fabric.js 1.7.22

Herbert Kappler

Created with Fabric.js 1.7.22

villa Wolkonsky

Created with Fabric.js 1.7.22

Verbale dell'interrogatorio

Created with Fabric.js 1.7.22

Almansi in Rigano, p.27