Ancora su Chiara Ferragni ed i social museali: un’intervista a Jacopo Veneziani

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Torniamo sui temi che hanno tenuto banco in ambito culturale negli ultimi dieci giorni: Chiara Ferragni, gli Uffizi, influencer ed i social museali.

E lo facciamo proponendovi un’interessante intervista dell’Huffington Post a Jacopo Veneziani, il giovane dottorando piacentino dal profilo Twitter visitato da oltre 25mila follower ed autore del volume “Divulgo. Le storie della storia dell’arte”.

Questo perché, se ben gestita, la comunicazione in ambito culturale può davvero contribuire al rilancio del nostro patrimonio. E, secondo Veneziani, passando dalla società di Benjamin a quella di Chiara Ferragni, “una non cancellerà l’altro. Penso che la natura dell’arte sia democratica, universale e interattiva. Come interattivi sono i social. L’arte deve stimolare una discussione, un dibattito, come avveniva durante i pranzi grazie ai mosaici presenti nelle ville romane. Poi, conoscere è riconoscere. Quando andiamo in un museo ci soffermiamo di più davanti alle opere che riconosciamo, e dunque le conosciamo meglio. I social in questo possono avere una funzione fondamentale, permettono a più persone di arrivare con più aspettative, e più vediamo e più ci sentiamo appagati”.

contattaci

Resta in contatto per conoscere le ultime news dal mondo dell'arte!

sede operativa

Social Networks

contattaci

Resta in contatto per conoscere le ultime news dal mondo dell'arte!

sede operativa

Social Networks

Copyright © 2017-19 ENJOYMUSEUM s.r.l.
P.IVA 02465170039 - REA NO-238052 - CAP. SOC. 466.799,26 EUR i.v.
Sede legale Rotonda Massimo d'Azeglio 11, 28100 Novara - pec enjoymuseum@pec.it
tutti i diritti riservati

Questo sito Web utilizza cookie propri e di terze parti ed identificatori necessari per il funzionamento. Chiudendo o nascondendo questa informativa o continuando a navigare significa accettare l’utilizzo di cookie e altri identificatori. per saperne di più.

Contattaci