Giuseppe Pellizza da Volpedo
La neve

“La neve” è uno dei paesaggi più lirici di Pellizza e uno degli ultimi. La composizione è serrata e conferisce una ricchezza austera ai dati visivi in un quadrato che l’artista riempie di elementi contrapposti: un ruscello tra due chiuse, un ponticello di gusto giapponese e la vasta distesa dei colli che l’assenza del cielo rende ancor più infinita. Qui, nella dolcezza della luce crepuscolare, la neve si carica di tutte le sfumature del prisma. Pellizza non lascia nulla al caso; persino la figura della donna che corre e i gelsi brulli dalle forme contorte sono inseriti per rompere il rigore geometrico.


1906
Olio su tela, 94 × 94 cm


Collezione privata

Play Video

Contattaci